Carissimo Babbo Natale

hue12-photography-2qzZubxw7WE-unsplash
Foto da Unsplash

Carissimo Babbo Natale, è il tuo momento!Mariah Carey ci sta già facendo desiderare di farci saltare all’aria i timpani con dei petardi natalizi dal primo di novembre, ma, urlasse quanto le pare, il più importante resti sei sempre tu!

E ora, bando ai bastoncini di zucchero e passiamo ai fatti!

Sono Federica, l’aprilista dei buoni, quella nella lista d’oro per intenderci!

Ho notato che lo scorso anno non ti ho chiesto la Laurea e, BUM, contro ogni previsione, persino del malefico Paolo Fox (che, per la cronaca, va depennato dalla tua lista dei buoni!), quest’anno è arrivata!

Non è che al laboratorio avete qualche problemino tecnico!?

Quindi, amici Elfi, cerchiamo di essere chiari stavolta: tutto quello che trovate in queste righe, va recapitato sotto il mio bellissimo albero adornato con tutte le palle che mi avete fatto girare, nella notte tra il 24 e il 25 dicembre.

Ho pensato che negli anni precedenti ho richiesto regali che, seppur necessari, erano difficili da recapitare e per questo, tuo malgrado, non hai potuto accontentarmi! Quindi, torniamo ai cari vecchi giocattoli.

  1. Un Trenino Italo Alta Velocità, per poter scendere a mangiare la pizza a Napoli ogni volta che voglio mettere fine alla sofferenza delle finte pizze romane;
  2. Un Monopoli con soldi e contratti veri. Ovviamente, io devo già avere Viale dei Giardini e Parco della Vittoria, ‘che altrimenti non gioco proprio!;
  3. Una Cucina di Barbie, ma senza Barbie che non mi sembra una che cucina più di me, ma dotata di uno chef carino pronto a cucinarmi ogni giorno (un Alessandro Borghese andrà benissimo!);
  4. Un Allegro Chirurgo, perché dopo anni di ipocondria acuta e sedici stagioni di “Grey’s Anatomy”, è giunto il momento di passare alla fase pratica. Chiunque voglia proporsi come cavia è ben accetto: inizieremo con un’appendicectomia che Meredith dice che è facile;
  5. Il Piccolo Chimico, con superalcoolici in provette così da essere sempre pronta a tutte le giornate da “maiunagioia” che si paleseranno e, per dimostrarti la mia generosità, terrò corsi gratuiti per insegnare la retta via agli astemi;
  6. Un Ken in carne e ossa (dotato, non di parola) che possa spacciarsi per il mio fidanzato e sedere alle tavolate nei giorni di festa per compiacere i parenti! Non ti chiedo un fidanzato vero perché, per quello, sono in trattative con Cupido…anche se ho più probabilità di finire in cima alla lista dei trapianti che sulla sua!;
  7. Un Indovina Chi?, per scoprire sin da ora i connotati del prossimo caso clinico che incontrerò;
  8. Uno Scarabeo per poter trovare sempre nuove e più colorite parole con le quali mandare a cagare chi rompe il pan di zenzero;
  9. Un Emilio Tuttofare, Babbo, ho un’età anche io: troppo giovane per avere una badante, troppo vecchia per fare tutte le cose che non mi va di fare, così, può pensarci Emilio! Se è fuori produzione puoi lasciarmi anche un elfo o un umpa-lumpa;
  10. Un T-rex Lo so, potrai obiettarmi che i dinosauri si sono estinti, ma io non vengo mica a dirti che non esisti!? E’ il mio animale preferito insieme allo squalo (che non ti chiedo perché non ho la vasca a casa!) e so che sarebbe ben disposto a mangiare fastidiosi esponenti del genere umano.

Finito!

Sotto l’albero trovi Rum e Biscotti al cioccolato, come sempre.

No Babbo, non sono i “Nutella Biscuits”, che ho più fortuna a trovare il Sacro Graal che quelli!

Eternamente tua,

Federica

P.S.: Il piccolo Matteo Salvini non è sulla tua lista, ma vorrebbe tante sardine! Accontentalo!

Rispondi