Perché Sanremo è Sanremo! (giorno quattro)

916387756-k8LF-U434407295152mmD-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443
Foto da Google

Sanremo, giorno quattro. Sbadigli fatti, 1989. “Basta” urlati, 83.

La serata del venerdì mi è sempre piaciuta perché ci sono le cover. Baglioni è venuto a conoscenza di questa mia gioia e me l’ha strappata via, piazzando i duetti. E siccome non abbiamo eliminato nessun cantante in questi giorni, ci dobbiamo sciroppare tutte le canzoni in una serata. La cattiveria.
E’ stata una serata pregna quella di ieri, lunghissima e la stanchezza inizia a farsi sentire. Proverò a dirvi la mia quarta serata, quel che ricordo. Approfitto per ringraziare il mio cervello per aver già eliminato i momenti inutili!

  • La quarta serata inizia con “Heidi”, e vorresti subito la signorina Rottermeier ad urlare MISERICORDIA!
  • Sarcina ha finalmente trovato qualcuno che lo riporta a casa, Skin: che se aspettava voi, faceva pure Pasqua a Sanremo!
  • Baglioni rompe la bacchetta a Vessicchio.
    Senti, coso, Vessicchio non si tocca. Se lui ha deciso che stasera si cambia pezzo e vuole fargli cantare “Jingle Bells”, tu resti muto e applaudi. Cerca di non “cantare” fuori dal vasetto!
  • Oh, vedo che è tornato il ragazzino di Twlight a duettare con Annalisa.
  • G I A N N A N A N N I N I. Fenomenale, sei tu, ma, cara, è inutile che ti agiti su quel palco, perché tanto, prima del duetto con Baglioni, non te ne puoi andare!
  • Spot sulle bellezze della Liguria.
    Sono 68anni che fate il Festival a Sanremo, perfino io sono a conoscenza della sua posizione logistica, so che ci sono i fiori, il mare e il lungomare che mi fate vedere ogni santo anno. Ja, veniamo. Possiamo andare avanti ora?
  • Meta e Moro hanno portato Cristicchi che attacca un pippone assurdo appena arrivato. Come se poi il resto della canzone fosse già questo Carnevale di Rio. Confesso: ho tolto l’audio, perché non è vero che non mi avete fatto niente! Non lo dico perché sono una signorinella, ma sono quattro sere che mi state facendo qualcosa…!
  • Tra i commenti del web si legge “Arisa che fatichiamo a riconoscere per il suo cambio look” duetta con Caccamo. Come se poi fossimo a conoscenza di chi è Caccamo.
  • Signori e signore, l’Accademia della Crusca ha aggiunto al vocabolario il termine “petaloso” e la Hunziker l’ha indossato. LO VOGLIO PURE IO! Lo vedo comodo per andare in giro e tenere a degna distanza tutti.
  • Il premio alla Carriera per Milva viene ritirato dalla figlia.
    Mi arriva un messaggio da mia sorella: “Ah, ma è la figlia!? Lo dicevo io: certo che Milva se li porta proprio bene gli anni!”
  • Favino porta alla moglie e alla figlia i panini.
    Popolo maschile, di quante altre segnalazioni avete bisogno per prendere esempio?

Ragazzuoli, mancano poche ore alla finalissima.
Chissà se l’hanno già detto che il primo premio quest’anno, consiste in un duetto con Baglioni!

Rispondi